Previdenza forense

Contributi minimi obbligatori: differito il termine per la riscossione al 31 dicembre 2020

Redazione

Cassa Forense rende noto il differimento del termine previsto per il 31 ottobre 2020 al 31 dicembre 2020 per la riscossione tramite MAV dei contributi minimi obbligatori.

In particolare, la Cassa informa che il differimento riguarda i contributi dell’anno in corso e, nello specifico, il pagamento dei contributi minimi obbligatori, soggettivo e di maternità dovuti per l’anno 2020. Tale riscossione, viene precisato, riguarda i soli professionisti interessati da istruttorie e informati in tal senso, per i quali non è stato possibile prevedere la riscossione nelle consuete quattro rate ordinarie annuali dei mesi di febbraio, aprile, giugno e settembre.
Il pagamento potrà essere effettuato tramite MAV, che dovrà essere prodotto e stampato accedendo alla sezione “Accessi Riservati” del sito internet della Cassa, inserendo le proprie credenziali, il codice meccanografico e il codice PIN.

News Correlate

News
Legislazione

Le udienze a distanza nel processo tributario

Redazione

Analisi dello svolgimento a distanza delle udienze pubbliche e camerali nel processo tributario alla luce delle regole emergenziali previste dal d.l. n. 137/2020 e del regime di cui al d.d. n. 46/2020.

News
Legislazione

La tele-assemblea in condominio: novità e criticità del nuovo strumento

Redazione

Il c.d. decreto Agosto ha introdotto la tele-assemblea. La norma è risultata però di non agevole interpretazione e ha indotto gli interpreti a colmare le relative lacune e gli operatori pratici a risolvere le criticità quotidiane, evitando impugnazioni strumentali delle delibere adottate.