Professione forense

Automazione digitale: a che punto siamo? Il CCBE sottopone un questionario agli avvocati

Redazione

La Commissione Europea sta conducendo uno studio sulle tendenze e sui fattori dell’automazione digitale in quattro settori dei servizi professionali, incluso il settore legale.
Tramite la valutazione dello stato di avanzamento del processo di automazione digitale, l’identificazione delle tendenze più rilevanti e innovative, l’indagine dei principali fattori di influenza e l’analisi dell’impatto economico, lo studio si prefigge come obiettivo finale quello di sviluppare una base solida di conoscenze, al fine di sostenere la politica della Commissione Europea volta a rafforzare la competitività dei servizi professionali.

Per la verifica dello stato corrente dell’automazione digitale, la Commissione ha predisposto un questionario on-line da sottoporre ai professionisti, così da permettere di fornire il loro punto di vista sull’argomento e il Consiglio degli Ordini Forensi Europei, cui partecipa il CNF tramite la Delegazione Italiana, ha ritenuto opportuno promuovere tale progetto anche tra gli avvocati.

A tal proposito, l’Ordine degli Avvocati di Milano ha trasmesso il link (https://it.surveymonkey.com/r/Leg_ITA) tramite il quale è possibile accedere al questionario, la cui compilazione, che richiede all’incirca 15 minuti, potrà essere effettuata entro il 20 agosto 2020.

News Correlate