Previdenza forense

Cassa Forense: differito il termine per l’invio del modello 5/2020

Redazione

In considerazione della situazione di emergenza sanitaria da Covid-19, Cassa Forense ha differito il temine previsto per l’invio del modello 5/2020 al 31 dicembre 2020.

Ai fini dell’adempimento previsto, Cassa Forense ha attivato sul proprio sito internet la sezione dedicata alla procedura di invio, alla quale è già possibile accedere dal 20 luglio mediante le proprie credenziali, il codice meccanografico e il codice PIN personale.

Per quanto riguarda i contributi dovuti in autoliquidazione per l’anno 2020, gli iscritti potranno corrisponderli, previa scelta obbligatoria e irrevocabile, con una delle seguenti modalità alternative:

  • in due rate o in unica soluzione entro il 31 dicembre 2020, a mezzo MAV senza interesse e sanzioni;
  • in due rate annuali di pari importo con scadenza 31 marzo 2021 e 31 marzo 2022, a mezzo MAV maggiorate dell’interesse dell’1,50%, su base annua, senza sanzioni; tale interesse verrà calcolato con riferimento alla prima rata dal 1° gennaio 2021 al 30 marzo 2021 e per la seconda dal 1° gennaio 2021 al 30 marzo 2022.
  • mediante iscrizione nel ruolo 2021 (da formare a ottobre 2021), maggiorati degli interessi nella misura dell’1,50%, che saranno calcolati a decorrere dal 1° gennaio 2021 al 31 ottobre 2021 (data di formazione del ruolo) senza sanzioni, con possibilità di chiedere ulteriori rateazioni direttamente al concessionario (fino a 72 rate).

Se la contribuzione complessivamente dovuta per contributo soggettivo e contributo integrativo risulti inferiore a € 30,00, il versamento dovrà essere effettuato necessariamente entro il 31 dicembre 2020.

News Correlate