Giurisprudenza

Confermata la legittimità costituzionale dell'obbligo di iscrizione alla Cassa e del versamento dei contributi minimi

Redazione

Chiamato a decidere sulla contestazione di un provvedimento di Cassa Forense avanzata da un’avvocatessa, nonché ex insegnante in pensione e iscritta all’Albo degli Avvocati, il Tribunale di Foggia ha ribadito la piena legittimità costituzionale dell’art. 21, commi 8 e 9, l. n. 247/2012, in relazione all’obbligatorietà dell’iscrizione alla Cassa ed al versamento dei contributi minimi, per tutti gli iscritti all’Albo degli Avvocati.

Per conoscere i dettagli della pronuncia del Tribunale di Foggia n. 1954/20 depositata il 16 luglio, vai su dirittoegiustizia.it

News Correlate

News
Previdenza forense

Cassa Forense: avviata la riscossione MAV 31 ottobre 2020

Redazione

Sono disponibili sul sito di Cassa Forense i bollettini MAV per il pagamento delle rateazioni già accordate, dei contributi degli anni precedenti e di altri contributi facoltativi relativi a retrodatazioni e/o beneficio per gli ultraquarantenni.