Giurisprudenza

Gratuito patrocinio, gli Ermellini sull’inderogabilità dei minimi tariffari

Redazione
avvocati

Inderogabilità dei minimi tarrifari. Con sentenza n. 6686/19, depositata il 7 marzo, la Corte di Cassazione, ha affermato che il giudice, ex art. 116, comma 1, d.P.R. n. 115/2002, è tenuto a conformarsi alla normativa prevista dall’art. 82, comma 1, dello stesso decreto, il quale nel prevedere l’osservanza delle tariffe professionali in modo che l’onorario e le spese liquidati non risultino mai superiori ai valori medi delle stesse, ha implicitamente salvato l’inderogabilità dei minimi, prevista dall’art. 1, comma 5, della tariffa penale di cui al d. m. n. 127/2004.

Per conoscere i dettagli della vicenda sottoposta all’attenzione della Suprema Corte, il quotidiano di informazione giuridica Diritto e Giustizia ha pubblicato un contributo a firma dell’Avv. Rosa Villani.

News Correlate

News
Professione forense

COA Milano: nuove disposizioni in tema di gratuito patrocinio

Redazione

Il COA di Milano avvisa gli iscritti che, a partire da giugno 2019, la delibera di ammissione al patrocinio a spese dello Stato non sarà più accompagnata dal nominativo dell’avvocato, senza alcuna modifica alla procedura di istanza.

News
Professione forense

Rimborso spese generali nei compensi ai difensori

Redazione

Il COA Bologna divulga la comunicazione emessa dal Presidente del Tribunale con la quale si forniscono specificazioni in tema di rimborso delle spese generali nei compensi relativi ai difensori d’ufficio e con patrocinio a spese dello Stato.