Professione forense

La delibera del COA di Milano sulla validità delle udienze ai fini della pratica forense

Redazione

Tenuto conto dell’esigenza dei praticanti di partecipare alle udienze di cui all’art. 8, comma 4, d.m. n. 70/2016, quale attività propedeutica allo svolgimento della pratica forense, il COA di Milano ha deliberato che «le udienze svolte ai sensi dell’art. 83, comma 7, lettera h) e 84, comma 5, d.l. n. 18/2020 possono valere quali udienze ai sensi dell’art. 8, comma 4, d.m. n. 70/2016, previa attestazione da parte del dominus - sotto la propria responsabilità- della effettiva partecipazione del praticante alla attività di redazione di “note o verbalizzazioni”, con la sottoscrizione del foglio riepilogativo nel quale verrà evidenziato che si tratta di udienza con trattazione scritta».

News Correlate