Giurisprudenza

Le Sezioni Unite sulle notificazioni da parte di operatori di posta privata

Redazione
martelletto

Con le sentenze n. 299 e 300 del 10 gennaio 2020, la Sezioni Unite Civili hanno affermato che, in tema di notificazione di atti processuali, posto che nel quadro giuridico novellato dalla direttiva n. 2008/6/CE del Parlamento e del Consiglio del 20 febbraio 2008 è prevista la possibilità per tutti gli operatori postali di notificare atti giudiziari, a meno che lo Stato non evidenzi e dimostri la giustificazione oggettiva ostativa, è nulla e non inesistente la notificazione di atto giudiziario eseguita dall'operatore di posta privata senza relativo titolo abilitativo nel periodo intercorrente fra l'entrata in vigore della suddetta direttiva e il regime introdotto dalla l. n. 124/2017, e tale nullità è sanabile per raggiungimento dello scopo per effetto della costituzione della controparte.

Per avere una visione completa della questione risolta dalla Corte di Cassazione a Sezioni Unite, sul quotidiano di informazione giuridica dirittoegiustizia.it è stato pubblicato un contributo a firma dell’Avvocato Stefano Calvetti.

News Correlate

News
Giurisprudenza

AdER, le SSUU confermano la difesa del libero foro

Redazione

Con sentenza n. 30008/19, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno confermato la possibilità per l’Agenzia delle Entrate-Riscossione di adottare un'ampia discrezionalità nella scelta del professionista cui farsi assistere.