Professione forense

PST: interruzione del sistema informatico di cooperazione applicativa

Redazione

Il Portale dei Servizi Telematici comunica che, nell’ambito dell’attività di aggiornamento, miglioramento e upgrade tecnologico dei sistemi giustizia, l’applicazione utilizzata per i servizi di cooperazione applicata subirà un fermo, a partire dalle ore 17:00 del 12 agosto 2020 fino alle ore 17:00 del 13 agosto 2020.

Di seguito i sistemi informativi che potranno subire delle riduzioni di funzionalità:

  • il Sistema Informativo Telematico delle misure di Prevenzione (SITMP);
  • il sistema CERPA (Certificati Pubbliche Amministrazioni) che consente la consultazione diretta del Sistema Informativo del Casellario (SIC) da parte delle amministrazioni pubbliche e dei gestori di pubblici servizi, ai fini dell'acquisizione dei certificati del casellario giudiziale e dell'anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato;
  • il SIAMM – Spese di Giustizia per quanto riguarda le interrogazioni dei servizi che Equitalia espone allo scopo di scambiare dati e informazioni necessarie al processo della Riscossione relativamente al flusso dei Ruoli;
  • le Ricerche Imprese e la consultazione INI-PEC per i servizi del settore Civile;
  • i Pagamenti Telematici;
  • la Cooperazione del sistema Giudici di Pace con il Comune di Roma.

News Correlate

News
Giurisprudenza

Accesso difensivo garantito per il reddito del coniuge

Redazione

Le dichiarazioni, le comunicazioni e gli atti presentati o acquisiti (d)agli uffici dell’amministrazione finanziaria, contenenti i dati reddituali, patrimoniali e finanziari ed inseriti nelle banche dati dell’anagrafe tributaria costituiscono documenti amministrativi ai fini dell’accesso document

News
Professione forense

Il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria riordina gli indirizzi PEC attivi

Redazione

Con apposita circolare, il Capo del DAP redige un elenco degli indirizzi di Posta Elettronica Certificata relativi alle articolazioni centrali che rimarranno aperti ed operativi, di quelli che lo saranno solo fino al 15 ottobre 2020 e di quelli che, a partire dallo scorso 5 ottobre, non lo sono p