PRIVACY

Condividere il video di uno stupro è reato?


70

23/08

Nei giorni scorsi è stato diffuso sui social network il video del recente stupro avvenuto a Piacenza.

Dopo la condivisione delle riprese, il Garante Privacy ha aperto un’istruttoria per accertare eventuali responsabilità da parte dei soggetti che a vario titolo e per finalità diverse vi hanno proceduto e avverte tutti i titolari del trattamento a verificare la sussistenza di idonee basi giuridiche legittimanti tale diffusione. Tra i soggetti che hanno condiviso il video ci sono noti esponenti politici, accusati di "sciacallaggio". 

Ad aprile 2021, il Garante si era già pronunciato in merito a una questione simile dicendo che la condivisione di frammenti del video, relativo all’oggetto del procedimento penale, rappresenta un illecito, suscettibile di integrare gli estremi di un reato oltre che di una violazione amministrativa in materia di privacy.

Aspettiamo gli eventuali provvedimenti del Garante. 

0 Commenti
Visualizza altri commenti
Contenuti correlati