Nuovo bando di Cassa Forense: fondi in arrivo.

490
01/08/23

Ieri, giovedì 20 luglio Cassa Forense ha pubblicato un nuovo bando per l’assegnazione di contributi per figli nati, affidati o adottati dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022.

Vediamone per punti il contenuto: 

  • Soldi totali stanziati: € 1.500.000,00;
  • Destinatari del contributo: iscritti alla Cassa o iscritti all'Albo con procedimento di iscrizione alla Cassa in corso, non sospesi dall'Albo ai sensi dell'art. 20 della L. n° 247/12, nè cancellati dall’Albo, e in possesso dei requisiti di cui all’art. 4., con figli nati/adottati/affidati dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022
  • Se entrambi i genitori sono iscritti alla Cassa? Il contributo è erogato a uno solo dei genitori anche se richiesto da entrambi.
  • Importo: € 1.000,00 per ciascun figlio nato o adottato/affidato dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022 – erogato in unica soluzione.
  • Requisiti per partecipare:
  1. essere genitore di uno o più figli nati nel periodo 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022 o aver adottato/ottenuto in affidamento uno o più figli nel medesimo periodo per i quali, in caso di adozione e/o affidamento, non è stato percepito il contributo tramite il medesimo bando indetto negli anni precedenti;
  2. essere in regola con le prescritte comunicazioni reddituali alla Cassa (modelli 5) alla data di pubblicazione del bando; 
  3. avere dichiarato nel Mod. 5/2023 un reddito netto professionale inferiore a € 50.000,00; 
  4. per coloro che non erano tenuti all’invio del Mod. 5/2023, aver prodotto un reddito netto professionale da attività forense inferiore ad € 50.000,00; 
  5. inviare il modulo di domanda corredato della documentazione richiesta nel bando stesso.
  • Termine per la presentazione della domanda: mezzanotte del 31 ottobre 2023;
  • Modalità di presentazione della domanda: esclusivamente tramite l’apposita procedura on-line attivata sul sito internet della Cassa. 
  • Documenti da produrre:
  1. certificazione o autocertificazione attestante la nascita/adozione/affidamento del figlio di cui all’art.4;
  2. attestazione ISEE in corso di validità alla data di presentazione della domanda o alla data di riscontro alla richiesta di integrazione trasmessa dalla Cassa. 
  • Regole per l’assegnazione: i contributi sono erogati, fino a esaurimento dell’importo complessivo previsto dal bando, secondo una graduatoria formata sulla base di specifici criteri elencati nel bando. 

Per maggiori informazioni trovate il testo del bando in allegato.

0 Commenti

Avatar - Avvocati.it
Visualizza altri commenti
Contenuti correlati