Contributo minimo integrativo, Cassa Forense rinvia la riscossione a dicembre

447
11/09/23

Il Consiglio di Amministrazione di Cassa Forense, in data odierna, ha deliberato di differire al 31 dicembre 2023 la riscossione del contributo minimo integrativo nella misura rivalutata di € 805,00.

Rimane fermo il termine del 30 settembre per il pagamento della IV rata del contributo soggettivo minimo (€ 974,00 salvo agevolazioni previste dai regolamenti) e del contributo di maternità (€ 82,69).

Il comunicato procede ricordando che l'Ente di Previdenza, nel settembre 2022, aveva deciso di prorogare anche per il 2023 la temporanea abrogazione del contributo minimo integrativo. A seguito della mancata approvazione di tale provvedimento da parte dei Ministeri Vigilanti, è stato proposto ricorso al Tar, con discussione fissata per il 25 ottobre prossimo.

Il Comitato dei Delegati di Cassa Forense ha peraltro formulato istanza di riesame del provvedimento negativo agli stessi Ministeri ed allo stato non è pervenuto alcun riscontro.

0 Commenti

Avatar - Avvocati.it
Visualizza altri commenti
Contenuti correlati