È arrivato il via libera del Senato al ddl Nordio

270
14/02/24

È arrivato il via libera del Senato al ddl Nordio. Si tratta del primo passo per la riforma della giustizia penale: ora toccherà a Montecitorio.

104 i sì 56 i no e il voto, contrariamente a quanto stabilito, è stato palese.

Molte novità nella proposta: 

  • scompare l'abuso d'ufficio e si riduce la portata del traffico di influenze illecite limitato a condotte particolarmente gravi;
  • si ampliano i divieti per i giornalisti in materia di intercettazioni;
  • si punta a una maggiore tutela della privacy e viene introdotto il divieto di ascolto dei colloqui tra indagato o imputato e il suo difensore;
  • il pubblico ministero non potrà più impugnare le sentenze di assoluzione a meno che non si tratti di reati particolarmente gravi; 
  • sulla richiesta di custodia cautelare in carcere si dovrà pronunciare un giudice collegiale e prima della decisione l'indagato dovrà essere interrogato dal giudice, pena la nullità della misura;
  • un ordine del giorno impegna il governo ad aprire un Tavolo di lavoro per modificare la legge Severino per un riordino dei reati contro la pubblica amministrazione.

Non ci resta che seguire l'iter legislativo. 

0 Commenti

Avatar - Avvocati.it
Visualizza altri commenti
Contenuti correlati