PROCESSO TELEMATICO

Al via la digitalizzazione di più di 11 milioni di fascicoli giudiziari

Più di 11 milioni di fascicoli giudiziari relativi agli anni 2016-2026 verranno digitalizzati: siamo pronti a questo cambiamento?

Nell’ambito della missione “Digitalizzazione, Innovazione e Sicurezza nella PA”, saranno digitalizzati, secondo una procedura negoziata in 15 lotti e con un valore base d’asta di oltre 68 milioni di euro, più di 11 milioni di fascicoli giudiziari ibridi e cartacei relativi agli anni 2016-2026.

fascicoli riguarderanno i processi civili di merito, di primo e secondo grado, dei Tribunali, delle Corti d’Appello presenti sul territorio nazionale, esclusi gli atti di ruolo generale degli affari di volontaria giurisdizione, e i processi di legittimità emessi dalla Corte di Cassazione.

Avvocati, giudici e parti potranno quindi accedere per via telematica a tutti gli atti depositati. La digitalizzazione dei fascicoli, inoltre, consentirà la riduzione dei tempi di consultazione.

Per l’avvio della procedura negoziata, il Ministero della Giustizia utilizzerà la piattaforma MEF/Consip in modalità ASP (Application Service Provider), usufruendo anche del supporto tecnico fornito da Consip per la pubblicazione della gara. L’utilizzo gratuito della piattaforma per le “gare in ASP” consentirà alle amministrazioni di realizzare le gare in autonomia, le quali si potranno avvalere anche del supporto e dell’assistenza di Consip.

Quali saranno le conseguenze della digitalizzazione dei fascicoli? Il nostro sistema giudiziario è davvero pronto a questo cambiamento?

0 Commenti
Visualizza altri commenti
Contenuti correlati