CIVILE

Cambia il concorso per entrare in magistratura. E l’esame per diventare avvocati?


59

19/09

Cambiano le regole per accedere al concorso in magistratura: grazie al Decreto Aiuti ter sarà possibile partecipare subito dopo la laurea alle selezioni e verrà introdotta la possibilità di utilizzare il computer per lo svolgimento delle prove scritte.

  • Da quando entrano in vigore queste novità? Dal prossimo bando. 
  • Cosa cambia rispetto a prima? Non sarà più obbligatorio il tirocinio post lauream o la frequenza di scuole di specializzazione per le professioni legali.
  • Perché questo cambiamento? Perché tra gli obiettivi del Pnrr c’è quello di ridurre i tempi della giustizia e di smaltire gli arretrati e una soluzione sta nel velocizzare le procedure di reclutamento

Sempre al fine di accelerare i tempi di definizione dei concorsi, si prevede che i professori universitari, membri della commissione di concorso, possano d’ora in poi chiedere direttamente al proprio ateneo, e senza necessità di un decreto ministeriale, l’esonero parziale o totale dall’attività didattica, così da dedicarsi a tempo pieno alle prove concorsuali.

E l’esame di avvocato? Per il momento il tirocinio non è stato abolito e rimane obbligatorio.

Secondo voi quali dovrebbero essere le procedure per reclutare gli esperti di diritto del futuro? Ditecelo nei commenti! 

0 Commenti
Visualizza altri commenti
Contenuti correlati