Nuovo Decreto Flussi pubblicato in Gazzetta Ufficiale

892
30/01/23

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 21 del 26 gennaio 2023, il DPCM del 29 dicembre 2022 (c.d. Decreto flussi) con cui sono state fissate le quote dei lavoratori stranieri che possono fare ingresso in Italia per lavorare.

L’articolo 1 del Decreto prevede un massimo di 82.705 ingressi, da dividersi tra lavori stagionali e non stagionali.

Il datore di lavoro prima dell'invio della richiesta di nulla osta al lavoro deve verificare, presso il Centro per l'Impiego competente, che non vi siano altri lavoratori già presenti sul territorio nazionale disponibili a ricoprire il posto di lavoro per cui si ha intenzione di assumere il lavoratore che si trova all'estero. Tale verifica va effettuata attraverso l'invio di una richiesta di personale al Centro per l'Impiego, attraverso un apposito modulo non ancora disponibile. 

Trascorsi 30 giorni dalla presentazione delle domande al Centro per l’Impiego senza che siano emerse le ragioni ostative, il nulla osta viene rilasciato automaticamente e inviato in via telematica alle Rappresentanze diplomatiche italiane dei Paesi di origine che, dovranno rilasciare il visto di ingresso entro venti giorni dalla relativa domanda.

Tutte le domande potranno essere inviate a partire dal 27 marzo 2023, 60 giorni dopo la pubblicazione del Decreto flussi sulla Gazzetta Ufficiale.

0 Commenti

Avatar - Avvocati.it
Visualizza altri commenti
Contenuti correlati