Concessioni balneari: ancora tu, ma non dovevamo vederci più?

696
13/02/23

Il governo con un emendamento al decreto Milleproroghe proroga ancora le concessioni balneari di un anno: il termine slitta al 31 dicembre 2024.

Così facendo, l’Italia non rispetterà gli impegni presi con l’Unione Europea e non verrà rispettato nemmeno il parere del Consiglio di Stato. 

Oltre a prorogare le concessioni, viene prorogata di cinque mesi anche la scadenza per la mappatura delle concessioni, con la quale si raccolgono i dati su tutte le concessioni esistenti. 

È stato previsto inoltre un altro emendamento che istituisce un “tavolo di discussione” tra il governo e gli operatori del settore. 

Come armonizzare le nuove proroghe con la pronuncia del Consiglio di Stato che aveva stabilito che le proroghe non potessero andare oltre la fine del 2023? Ancora non si hanno risposte a riguardo. 

Dal primo gennaio 2024 il Consiglio di Stato considererà illegittime le concessioni balneari assegnate senza gara, ma nel frattempo una legge (il decreto Milleproroghe da convertire il 27 febbraio) potrebbe averle prorogate. Aspettiamo che il Governo dia maggiori informazioni a riguardo. 

Abbiamo parlato di concessioni balneari anche in questo articolo.

0 Commenti

Avatar - Avvocati.it
Visualizza altri commenti
Contenuti correlati